Esami

Dosaggi ormonali maschili

testosterone

In diversi casi e per diverse patologie, l’urologo o ancor meglio l’andrologo devono essere a conoscenza dei dosaggi ormonali del proprio paziente per riuscire a determinare patologie e cure. Pertanto il ricorso ai dosaggi ormonali è obbligatorio in molti casi.

Sono diverse le motivazioni che possono spingerti a fare un test ormonale, ossia:

  • vuoi un controllo approfondito dei tuoi ormoni riproduttivi;
  • stai riscontrando sintomi come una bassa libido che ritieni possa essere correlata agli ormoni;
  • vuoi controllare la tua fertilità;

Questo test fornisce un quadro completo dei livelli di ormoni maschili e femminili che si trovano naturalmente nell’organismo degli uomini.

L’ormone maschile primario (androgeno) che viene più spesso richiesto di fare nei dosaggi ormonali è il testosterone e questo test esamina il tuo livello di testosterone totale e il testosterone che è legato alle proteine ​​(SHBG e albumina) ed è quindi disponibile per le tue cellule. Un basso livello di testosterone libero o un basso indice di androgeni liberi (FAI) possono portare a sintomi come bassa libido, disfunzione erettile, un umore altalenante, depressione ed ansia alternati a scatti di energia, nonché difficoltà nell’aumento della massa muscolare.

Un altro androgeno è il DHEA-S, che viene prodotto nella ghiandola surrenale ed è un precursore del testosterone. DHEA-S ha molte funzioni ma ha un ruolo fondamentale nella composizione corporea (distribuzione di grasso e muscoli) e nella densità ossea. Livelli di androgeni negli uomini e nelle donne sono misurati anche in reazione ai termini di età, e ad esempio all’inizio della menopausa nelle donne o andropausa negli uomini. Anche se meno comune, però, il basso livello di testosterone può colpire anche gli uomini più giovani.

Il basso livello di testosterone può essere causato da elevati livelli di prolattina ed è spesso associato ad un livello di estrogeni più alto del normale che può causare un aumento del grasso addominale e del tessuto mammario (meglio conosciuto come ginecomastia). Questo profilo include anche il dosaggio FSH e LH che sono coinvolti nella stimolazione del test per produrre testosterone, così come la produzione di spermatozoi e la fertilità.

La ricerca dei dosaggi ormonali è una pratica estremamente semplice, e consta semplicemente di un prelievo di sangue da svolgere in laboratorio. Tale campione di sangue verrà successivamente analizzato e nel giro di pochi giorni verranno forniti i risultati. Se i risultati non dovessero rientrare nei range di riferimento, è buona abitudine quella di informare il proprio medico o direttamente l’urologo e di non sottovalutare l’entità della situazione.