Patologie

Monorchidismo

monorchidismo

Il monorchidismo o monorchidia è una malformazione grave a carico dei genitali maschili, si tratta di una malattia, presente fin dalla nascita, che si caratterizza per la presenza di un solo testicolo nello scroto, in alcuni casi è possibile che ci siano altre anomali a carico dell’apparato genitale.

Questo tipo di malformazione può essere congenita o essere una conseguenza di in un intervento chirurgico di orchiectomia, stando ad alcuni dati, il testicolo mancante è più spesso quello sinistro.

Sintomi e diagnosi

Il monorchidismo non da alcun sintomo, si tratta di un problema puramente estetico che si nota con la mancanza di uno dei due testicoli. In alcuni casi può anche influenzare la capacità di procreare di un uomo, ma generalmente è un’ipotesi comunque molto rara.

I valori plasmatici delle gonadotropine e degli ormoni sessuali maschili sono perfettamente nella norma e non ci sono segni di femminilizzazione.

La diagnosi va fatta escludendo quella di criptorchidismo, ovvero, la mancata discesa di uno dei testicoli, è importante questa esclusione per la potenziale degenerazione neoplastica del testicolo non sceso.

È necessario fare un’esplorazione chirurgica con biopsia escissionale di epididimo e dotto deferente.

Trattamento e cura

Attualmente, non esiste alcuna terapia valida per curare il monorchidismo, è possibile valutare la possibilità di impiantare una protesi per mantenere un aspetto estetico della sacca scrotale completamente normale.