Esami

Spermiogramma

immagine spermiogramma contenitore

Lo spermiogramma, noto anche come test del liquido seminale, analizza la salute e la vitalità dello sperma di un uomo. Lo sperma è il liquido contenente gli spermatozoi (più altre sostanze zuccherine e proteiche) rilasciato durante l’eiaculazione.

Un’analisi del seme misura tre principali fattori di salute dello sperma:

  • il numero di spermatozoi
  • la consistenza dello sperma
  • il movimento degli spermatozoi, noto anche come motilità degli spermatozoi

I medici condurranno spesso due o tre spermiogrammi separati per avere una buona idea della salute dello stesso. Secondo l’ American Association for Clinical Chemistry (AACC), i test dovrebbero essere condotti ad almeno sette giorni di distanza e nel corso di due o tre mesi. Il numero di spermatozoi può variare su base giornaliera. Considerare il valore medio dei campioni di sperma raccolti può dare il risultato migliore e più credibile.

Perché sottoporsi ad analisi del seme

I motivi per cui sottoporsi a uno spermiogramma sono diversi, vediamo di seguito i principali.

Test per infertilità maschile

Un’analisi del seme è spesso raccomandata quando le coppie hanno problemi a far rimanere incinta la donna. Il test aiuterà un medico a determinare se un uomo è sterile. L’analisi aiuterà anche a determinare se il basso numero di spermatozoi o la disfunzione degli stessi siano la ragione dietro l’infertilità di coppia.

Valutare il successo della vasectomia

Gli uomini che hanno subito una vasectomia vengono sottoposti ad analisi del seme per assicurarsi che non siano presenti spermatozoi nel loro liquido seminale. In una vasectomia, i tubi che inviano lo sperma dai testicoli al pene vengono tagliati e sigillati. Dopo una vasectomia, i medici spesso raccomandano agli uomini di effettuare un’analisi dello sperma una volta al mese per tre mesi per garantire che gli spermatozoi non siano più presenti nel loro sperma.

Preparazione

Il medico ti farà sapere cosa dovresti fare in preparazione all’analisi del seme. È molto importante seguire queste istruzioni per avere risultati accurati.

Per ottenere il miglior campione:

  • evitare l’eiaculazione per almeno 24 e fino a 72 ore prima del test
  • evita l’alcool, la caffeina e droghe come la cocaina e la marijuana da due a cinque giorni prima del test
  • smetti di assumere qualsiasi medicinale a base di erbe, come l’erba di San Giovanni e l’echinacea, sempre sotto suggerimento medico
  • evita i farmaci ormonali seguendo i consigli del tuo medico
  • discutere di eventuali altri farmaci che stai assumendo con il tuo medico per valutare se valga la pena sospenderli o meno

Come si effettua lo spermiogramma

Dovrai fornire al tuo medico o laboratorio di analisi un campione di sperma per un’analisi.

Esistono diversi modi principali per raccogliere un campione di sperma, alcuni di questi ovviamente non sono consigliabili prima di effettuare uno spermiogramma (soprattutto se in abbinamento ad altri esami dello sperma, tipo la spermiocultura):

  • masturbazione
  • sesso con un preservativo
  • sesso con astinenza prima dell’eiaculazione
  • eiaculazione stimolata dall’elettricità
  • alcuni uomoni riescono ad avere un’eiaculazione anche tramite sola stimolazione prostatica

La masturbazione è considerata il modo preferito dal punto di vista sanitario per ottenere un campione pulito e integro senza contaminazioni.

Ottenere un buon campione

Due fattori principali sono cruciali per avere un buon campione per il test. Innanzitutto, lo sperma deve essere mantenuto a temperatura corporea. Se fa troppo caldo o troppo freddo i risultati non saranno accurati. In secondo luogo, lo sperma deve essere consegnato alla struttura che lo analizzerà entro 30-60 minuti dall’uscita dal corpo.

Interferenze

Alcuni fattori possono influire negativamente sul test, tra cui:

  • sperma che viene a contatto con uno spermicida
  • fare il test quando sei malato o stressato
  • errore tecnico di laboratorio
  • contaminazione del campione (da eccipienti contenuti nel preservativo ad esempio)

Se i risultati dell’analisi del seme non rientrano nei limiti normali e la manipolazione del campione non è un fattore preso in considerazione perché il test è stato condotto in modo perfetto, il medico può anche considerare di farti ripetere il test qualora stia assumendo le seguenti sostanze che possono influenzare il conteggio degli spermatozoi:

  • alcool
  • caffeina
  • erbe, come l’erba di San Giovanni
  • uso di farmaci da prescrizione di medicinali noti per ridurre il numero di spermatozoi, come la cimetidina
  • uso di droghe ricreative
  • tabacco

Spermiogramma domestico

Sono disponibili alcuni test del seme domestici. Tuttavia, testano solo il numero degli spermatozoi. Non analizzano la motilità o la forma dello sperma.

I risultati dei test a domicilio sono generalmente disponibili entro 10 minuti. Un normale numero di spermatozoi (oltre 20 milioni di spermatozoi per millilitro di sperma) conteggiato da un test a domicilio non testimonia necessariamente che un uomo sia fertile, poiché non considera tutte le possibili concause dell’infertilità maschile.

Se sei preoccupato per la tua fertilità, è meglio fare un test di laboratorio fatto da un medico. Questo ti darà una valutazione più completa della tua fertilità.

Risultati normali

Dopo aver raccolto il campione di sperma, i risultati del test saranno pronti entro le 24 ore fino a una settimana dopo il test, a seconda del laboratorio in cui si vada. Quando un medico o un biologo esamina i risultati dei test di analisi dello sperma ci sono molti fattori da considerare.

Il medico terrà conto di ciascuno dei parametri che vedremo.

Forma degli spermatozoi

Un risultato normale per la forma degli spermatozoi è che oltre il 50% degli spermatozoi sia normalmente modellato. Se un uomo ha più del 50 percento di spermatozoi di forma anomala, questo riduce la sua fertilità. Un laboratorio può identificare anomalie nella testa, nella sezione centrale o nella coda di uno spermatozoo. È anche possibile che uno spermatozoo sia immaturo e quindi non sia in grado di fecondare efficacemente un ovulo.

Movimento

Per un risultato normale, oltre il 50% degli spermatozoi deve muoversi ancora normalmente un’ora dopo l’eiaculazione. Il movimento degli spermatozoi, o motilità, è importante per la fertilità perché lo sperma deve viaggiare e districarsi all’interno del corpo della donna per fecondare un ovulo. Un sistema automatizzato analizza il movimento degli spermatozoi e li classifica su una scala da. Un punteggio basso indica che gli spermatozoi non si muovono e un punteggio alto rappresenta una buona motilità.

pH

Il livello di pH dovrebbe essere compreso tra 7,2 e 7,8 per ottenere un risultato normale. Un livello di pH superiore a 8,0 potrebbe indicare che il donatore ha un’infezione. Un risultato inferiore a 7,0 potrebbe indicare che il campione è contaminato o che i dotti eiaculatori dell’uomo sono ostruiti.

Volume

Il volume dello sperma per un risultato normale dovrebbe essere maggiore di 2 millilitri. Un basso volume potrebbe indicare una bassa quantità di sperma per sufficiente a fecondare un ovulo e favorire il movimento degli spermatozoi. Una quantità di fluido in eccesso potrebbe anche significare che la quantità di sperma presente è diluita.

Liquefazione

Dovrebbero essere necessari dai 15 ai 30 minuti prima che il seme sia liquefatto. Mentre lo sperma è inizialmente denso, la sua capacità di liquefarsi o trasformarsi fino ad avere una consistenza acquosa aiuta gli spermatozoi a muoversi. Se lo sperma non si liquefa in 15-30 minuti la fertilità potrebbe essere compromessa.

Numero di spermatozoi

Il conteggio degli spermatozoi in una normale analisi del seme dovrebbe essere compreso tra 20 milioni e oltre 200 milioni. Questo risultato è noto anche come densità dello sperma. Se questo numero è basso concepire naturalmente può essere più difficile (è una questione di probabilità statistica).

Aspetto e colore

Il colore va da biancastro a grigio opalescente. Lo sperma che ha una tinta rosso-marrone potrebbe indicare la presenza di sangue, mentre una tinta gialla potrebbe indicare l’ittero o essere un effetto collaterale di qualche farmaco oltre che di uno stato infettivo, potrebbe tuttavia trattarsi di una condizione fisiologica (quando leggermente più giallo del normale) anche derivante da un determinato tipo di alimentazione.

Valori anormali

Lo sperma anormale avrà difficoltà a raggiungere e penetrare gli ovuli, rendendo difficile il concepimento.

Risultati anormali potrebbero indicare le seguenti condizioni:

  • infertilità
  • infezione
  • squilibrio ormonale
  • malattie metaboliche come il diabete
  • difetti genetici
  • esposizione alle radiazioni

Se i risultati saranno ancora a livelli anomali in seguito a una successiva analisi fatta a distanza di non troppo tempo il medico probabilmente suggerirà di sottoporsi a ulteriori test.

Questi test includono:

  • test genetici
  • test ormonali
  • analisi delle urine dopo l’eiaculazione
  • biopsia testicolare
  • test delle cellule immunitarie anti-spermatozoo